Via Cellaro asfaltata finora solo per metà. Le lamentele non mancano da parte di chi si aspettava un altro tipo di intervento. I cittadini protestano per le scelta di dividere l'intervento in due fasi.

Se è vero che in programma c'è la messa in sicurezza totale della trafficata e pericolosa strada, oggi i residenti della zona assistono a una realizzazione parziale e perciò si lamentano.

Il sindaco Roberto De Donatis e il consigliere Francesco De Gasperis non ci stanno e smorzano le polemiche: "La gente deve sapere che via Cellaro è una strada molto lunga, che ha avuto un'urbanizzazione importante nel corso degli anni. Oggi c'è chi cerca di strumentalizzare l'opera, ma l'amministrazione ha fatto il massimo sforzo - spiegano De Donatis e De Gasperis in una nota congiunta - Questo cantiere è suddiviso in interventi diversi perché la fonte di finanziamento è stata diversa visto che il primo finanziamento ottenuto non copriva neanche un terzo delle opere. Poi c'è stato l'intervento deciso della messa in opera della rotatoria rispetto alla quale tra dieci giorni si terrà la conferenza dei servizi per l'autorizzazione definitiva.

E questo sarà un passaggio fondamentale per collegare il primo lotto Astral con quello successivo finanziato già dalla Regione Lazio che sarà ulteriormente implementato, per le parti mancanti, da ulteriori impegni che stiamo predisponendo in bilancio", concludono De Donatis e De Gasperis.