La solita truffa su una compravendita on line. Stavolta, però, lui è stato davvero convincente. Anche perché non ha puntato a incassare tutto, ma si è accontentato della metà della somma pattuita: 180 euro. Così lei gli ha creduto: metà pagamento all'ordine e l'altra metà alla consegna. L'i-Phone ordinato, però, non è mai arrivato, mentre lui si è reso irreperibile.

È accaduto a una donna di 29 anni di Isoletta d'Arce che, una volta scoperto il raggiro, ha denunciato il fatto ai carabinieri di Arce. I militari dell'Arma hanno subito attivato le indagini e rintracciato il finto venditore attraverso accertamenti sulla postepay utilizzata per ricevere i soldi. Si tratta di un ventisettenne residente a Brescia, già noto alle forze dell'ordine per reati contro la persona, contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per truffa.