Le maxi bollette recapitate in questi giorni ai contribuenti dal consorzio di bonifica "Conca di Sora" continuano a tenere banco. E a Isola del Liri saranno protagoniste anche in consiglio comunale insieme alla mozione di sfiducia per l'assessore Massimo D'Orazio.

Le richieste della minoranza, infatti, sono state accolte dal presidente dell'assise Stefano Vitale che ha integrato l'ordine del giorno della seduta indetta per domani, alle 17.30, con i due temi che surriscaldano la politica cittadina.

Così, insieme all'approvazione delle aliquote Imu, dell'addizionale Irpef e alla discussione su altri cinque punti inseriti all'ordine del giorno, il Consiglio, convocato in seduta straordinaria, tratterà anche la mozione presentata dal gruppo d'opposizione "Un'altra Isola" con la "proposta di deliberazione finalizzata alla richiesta da inoltrare al Consorzio di bonifica Conca di Sora di immediata sospensione, ovvero annullamento delle bollette inviate ai cittadini".

Altro piatto forte della seduta sarà il caso D'Orazio.
La minoranza ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore e ha chiesto al sindaco di revocargli le deleghe dopo la vicenda della "concorsopoli" regionale.

Intanto sul fronte delle maxi bollette del consorzio di bonifica a Broccostella il sindaco Domenica Urbano ha incontrato i consiglieri di maggioranza e di minoranza alla presenza di due rappresentanti del consorzio.
«Tutti hanno rappresentato il disappunto della popolazione  - dice Urbano - Abbiamo concordato di investire del problema la Regione Lazio, nelle persone del presidente e dei consiglieri regionali del territorio, manifestando loro le più vive preoccupazioni».