L'amministrazione Veronesi punta sui lavori pubblici: lo fa tirando il bilancio dei cantieri aperti e di quelli futuri, partiti nonostante il periodo emergenziale. Tra il palmares degli interventi, la corrente amministrazione torna a parlare di investimento sulle scuole «perché investire sulla crescita personale e culturale dei bambini significa gettare le basi per un futuro più roseo, oltre che avere la consapevolezza e la tranquillità di farli crescere in ambienti nuovi, sani, accoglienti e soprattutto sicuri».

Tra i progetti pianificati, vari interventi per gli edifici scolastici, non ultima per la vecchia struttura di Colli nella quale, lunedì inizieranno i lavori di demolizione e ricostruzione. Risultato che dalla maggioranza definiscono come una scommessa vista, perché, anche se il finanziamento inizialmente, contemplava la sola messa in sicurezza dell'edificio si è riusciti ad ottenere dalla Regione Lazio, il nulla osta per la totale demolizione e ricostruzione. «È con immensa soddisfazione – dice il Sindaco Angelo Veronesi – che annuncio l'inizio dei lavori di demolizione e ricostruzione della parte vecchia della scuola di Colli.

Aggiungiamo l'ennesimo tassello al puzzle che questa amministrazione sta realizzando da quasi cinque anni. Non abbiamo trascurato alcun aspetto finalizzato alla crescita della nostra città, ma è indiscutibile la grande e concreta attenzione nei confronti dei nostri bambini. Certamente quando si realizzano lavori di tali entità, inevitabilmente, si va incontro anche a piccoli temporanei disagi, ma è nostra convinzione che sono ben poca cosa rispetto ai benefici che si otterranno.

La frazione Colli infatti, a breve, avrà un'altra struttura scolastica che ospiterà la primaria e l'infanzia, oltre l'altro nuovo edificio da poco inaugurato, che sarà a disposizione per la scuola media. Il tutto verrà realizzato secondo un progetto che prevede l'integrazione delle due nuove strutture in modo armonioso, efficiente, funzionale e sicuro».