Sessanta giorni per la verità sulla morte dell'ottantenne di Frosinone Americo Tullio, trovato morto mercoledì a Ferentino, dove era andato in cerca di asparagi.

Ieri il conferimento dell'incarico per l'esame autoptico al dottor Antonio Grande, mentre i figli di Tullio, che si sono rivolti all'avvocato Marco Maietta, hanno nominato Marco Straccamore come consulente. Autopsia svolta subito dopo il conferimento.

L'esame autoptico chiarirà se l'anziano sia morto colto da malore e successivamente aggredito dagli animali o se si sia sentito male, spaventato forse dai cani che lo hanno assalito. Sul corpo dell'uomo sono state trovate ferite compatibili con morsi di cani.

E proprio due pitbull sono stati prelevati per effettuare esami sulle loro feci per trovare eventuali tracce umane.
La coppia si è affidata all'avvocato Mario Cellitti. I funerali di Tullio lunedì.