Pratica tristemente diffusa e segnalata di continuo al palazzo comunale. È l'abbandono dei rifiuti da parte di incivili ovunque. Adesso il Palazzo dice "basta" e si mette al lavoro per un futuro sostenibile. «È bene ricordare, che molte zone, teatro purtroppo sempre più spesso di vere e proprie "discariche abusive", non rientrano in aree di competenza contrattualmente coperte dal servizio di raccolta dei rifiuti urbani. Tuttavia dice il primo cittadino la raccolta dei rifiuti abbandonati lungo il ciglio delle strade, e in molti altri punti del nostro paese, viene comunque effettuata grazie a straordinarie operazioni di bonifica disposte dagli uffici comunali senza che le stesse abbiano prodotto aumenti di spesa a carico dei cittadini».

Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti sulle strade da parte di ignoti genera allarme e suscita il disappunto della comunità che anche tramite i social segnala tempestivamente situazioni di degrado e di abbandono. «Nella speranza continua il sindaco Ennio Marrocco -che chidi dovere,adotti le misure necessarie per reprimere l'inciviltà, e si adoperi per ripristinare lostato dei luoghi. Operare nel rispetto della natura e del decoro urbano è, infatti, dovere etico di questa amministrazione che va nella direzione di creare i presupposti per una sempre maggiore consapevolezza dei giusti comportamenti da parte delle giovani generazioni. E di realizzare il più solido contrasto a fenomeni di illegalità.

Stiamo lavorando per attivare una campagna di volontariato ambientale che chiamerà all'azione tantissimi volontari e cittadini per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, vie, piazze, aree verdi, e per lanciare insieme un messaggio di speranza e di futuro sostenibile. In programma anche appuntamenti con le scuole per riflettere su quanto sia importante rispettare l'ambiente».