Ritoccato il primato per il tasso di positività per la seconda volta in due giorni. Ieri, grazie a 71 nuovi casi su 2.057 tamponi, l'indice di positività si è attestato al 3,45%, mai così basso da dicembre. Invece, per quanto riguarda i morti, dopo tre giorni consecutivi a quattro, se ne sono registrati due. 

Le vittime
Sono un uomo di 66 anni di San Donato Valcomino e una donna di 58 anni di Veroli i nuovi decessi per Covid-19 in provincia di Frosinone. Si tratta del tredicesimo e quattordicesimo della settimana. La passata, sempre a giovedì, ne contava due in meno, 12, salvo chiudere con un totale di 26 contro i 30 del periodo precedente. Ad aprile si contano già 54 vittime. Peggio anche, in prospettiva, ai 100 di marzo. 

I nuovi positivi
Tornano sotto la tripla cifra i nuovi casi di Covid.
Dopo i 109 di mercoledì, si è scesi a 71.
I casi sono segnalati a: Cassino con 14, quindi a Frosinone 8, Ferentino 6, Amaseno 5, Alatri, Patrica e Veroli 4, Ceccano 3, Sora 2, Anagni, Arpino, Ausonia, Castro dei Volsci, Ceprano, Cervaro, Fiuggi, Fumone, Monte San Giovanni Campano, Piglio, Pontecorvo, Ripi, Sant'Elia Fiumerapido, Sgurgola, Strangolagalli, Terelle, Torrice, Villa Santo Stefano 1.
Ad aprile si registrano 1.520 contagi per una media di 101,33 ogni 24 ore.
Media molto simile a quella di gennaio (101,42) e decisamente in ribasso rispetto a marzo chiuso con 194,94 e febbraio, fermo a 125,89.
Per avere un paragone con il 2020, lo scorso aprile si era chiuso a 7,76.

In questo mese si contano 184 casi a Cassino, 161 a Frosinone, 89 ad Alatri, 77 a Sora, 74 a Veroli, 65 a Ceccano, 53 a Ferentino, 44 a Monte San Giovanni Campano, 43 ad Anagni, 36 a Strangolagalli, 32 a Castro dei Volsci, 31 a Cervaro, 30 a Sant'Elia Fiumerapido, 28 a Boville Ernica, a Fiuggi e a Paliano, 27 ad Amaseno, 26 a Ceprano, 22 a San Vittore del Lazio tra i paesi con almeno venti casi.
Tra i centri con i maggiori contagi negli ultimi 35 giorni, Frosinone è a 843 (201 tra il 5 e l'11 marzo, 215 tra il 12 e il 18 marzo, 179 tra il 19 e il 25 marzo, 104 tra il 26 marzo e il 1° aprile, 68 tra il 2 e l'8 aprile, e 76 tra il 9 e il 15 aprile), Alatri 715 (228, 203, 125, 82, 50 e 27), Veroli 518 (140, 138, 106, 67, 31 e 36), Sora 381 (106, 80, 75, 43, 44 e 33), Cassino 347 (30, 48, 39, 66, 77, 87), Ceccano 293 (78, 55, 30, 38, 25), Monte San Giovanni Campano 287 (118, 70, 36, 25, 19, 19), Ferentino 234 (66, 54, 33, 33, 22, 26), Boville Ernica 220 (57, 60, 42, 36, 16, 9), Isola del Liri 212 (76, 51, 46, 21, 13, 5), Anagni 173 (42, 29, 38, 29, 22, 13), Amaseno 106 (9, 13, 22, 40, 8, 14), Arpino 101 (34, 24, 13, 9, 8), Castro dei Volsci 100 (28, 13, 26, 17, 10), Ceprano 97 (18, 22, 15, 20, 9, 13), Fiuggi 93 (16, 19, 17, 19, 19, 3), Pontecorvo 87 (28, 21, 12, 9, 7, 10), Strangolagali 81 (15, 10, 5, 18, 21, 12), Piedimonte San Germano 71 (15, 16, 5, 17, 9, 9), Alvito 70 (15, 20, 15, 8, 7, 5), Ripi 70 (27, 15, 10, 3, 13, 2), Paliano 69 (16, 8, 10, 18, 12, 5).
Questa settimana si hanno 297 casi per una media di 74,25. Rispetto alla precedente, pur considerati i numeri più bassi dovuti alle giornate di Pasqua e Pasquetta, si ha un ulteriore miglioramento dai 355 casi a una media di 88,75.
Da allora la riduzione è del 16,33%, rispetto a due settimane fa (510 e 127,5) la diminuzione è del 41,76%. Nel confronto con l'ultimo picco, e dunque con il periodo 8-11 marzo con 915 casi a una media di 228,75,
la differenza è ancora più marcata: -67,54%.

I tamponi e i guariti
Elevato ancora il numero dei tamponi eseguiti, ieri ne sono stati analizzati 2.057. E anche per questo il tasso di positività è ai minimi termini, giovedì al 3,45%, mai così basso, con il dato settimanale che scende al 4,33%. Si contano, infine, altri 167 guariti. Ad aprile sono 2.585.