Era uscito di casa per andare a raccogliere asparagi. Americo Tullio, 80 anni, di Frosinone, è stato trovato morto nel tardo pomeriggio di mercoledì vicino a una
cava a Ferentino, al confine con Morolo. Il cadavere dell'uomo è stato trovato letteralmente dilaniato dai morsi risultati compatibili con quelli di cani. Ora spetterà all'autopsia, per la quale oggi ci sarà il conferimento, a stabilire le reali cause del decesso: si dovrà cioè capire se l'anziano sia morto per un malore e poi sia stato aggredito dai cani oppure se, al contrario, sia morto per lo spavento causato dagli animali e poi, caduto a terra, sia rimasto vittima delle loro fauci. 

E proprio due pitbull, di proprietà di una coppia che vive
poco distante dall'uliveto dove è stato trovato il cadavere, sono stati prelevati per effettuare esami
sulle loro feci per trovare eventuali tracce umane ed acclarare di conseguenza possibili responsabilità dei proprietari. 

Seguono aggiornamenti

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99