Parte il progetto "Post Covid pediatrico" presso il polo sanitario di Frosinone-Alatri. A darne notizia è la direzione generale della Asl di Frosinone, a seguito dell'incontro tra i referenti della stessa Azienda Sanitaria e la Federazione italiana medici pediatri.

La dottoressa Pierpaola D'Alessandro, direttore generale della Asl di Frosinone, spiega: «L'infezione da Sars-CoV-2, in età pediatrica decorre per lo più in maniera asintomatica o pauci sintomatica. Non avendo a disposizione ancora dati sul follow up respiratorio di questi bambini che hanno contratto l'infezione da Covid-19, il polo di Frosinone-Alatri, diretto dal dottor Antonio Augusto Niccoli, ha aderito alla campagna organizzata dalla Società Italiana di Malattie Respiratorie Infantili (Simri), "Covid-19: conoscere per prevenire"».

La campagna è organizzata su tutto il territorio nazionale. Nel Lazio, la Simri ha riconosciuto tre centri: Bambino Gesù, Policlinico Umberto primo Dipartimento di Pediatria e unità operativa complessa di Pediatria polo unificato Frosinone-Alatri.

Rileva la D'Alessandro: «I piccoli pazienti in una mattinata eseguono prelievo ematico, visita pneumologica, spirometria, test del cammino ed ecografia polmonare. Un check up complesso e completo in grado di valutare al meglio la funzionalità polmonare. Ottima la partecipazione dei pediatri di libera scelta coinvolti nel progetto. Al momento gli appuntamenti prenotati presso la Pediatria di Frosinone-Alatri sono circa 50. A breve, anche i piccoli pazienti dei Distretti C e D potranno usufruire del servizio presso le uoc di Pediatria dell'ospedale Santissima Trinità di Sora e dell'ospedale Santa Scolastica di Cassino».