Lavori in corso nel rione Napoli. «A fine novembre lo promisi, così come per gli altri impegni mantenuti: sta per nascere un nuovo quartiere, rinnovato e sempre più centro di attrazione per i nostri figli e per i tanti ragazzi sorani - ha detto il consigliere Massimiliano Bruni, che fino a un anno fa deteneva la delega ai lavori pubblici, fino a quando il sindaco Roberto De Donatis gliela sfilò sotto il naso - Finalmente sta arrivando anche a Sora lo sport dell'anno - aggiunge Bruni - Nel rione Napoli, all'interno del nascente "Parco Monsignor M ario Morganti", sono in corso i lavori del primo campo di padel».

In effetti proprio in questi giorni gli operai sono a lavoro per scaricare il materiale necessario a realizzare il campo per il nuovo gioco, il padel (o paddle) appunto, uno sport non conosciuto da tutti. Nei mesi scorsi fu proprio il consigliere Bruni a illustrare di che si tratta: «Il padel è uno sport di palla di derivazione tennistica. Si pratica a coppie in un campo rettangolare chiuso da pareti sui quattro lati, ad eccezione di due porte laterali. Si pratica con una racchetta dal piatto rigido con cui ci si scambia una pallina esteticamente identica a quella da tennis, ma con una pressione interna inferiore, che permette un maggior controllo dei colpi e dei rimbalzi sulle sponde.

Poche regole ma importanti caratterizzano questa varietà dal paddle tennis: la più originale è quella in cui i muri delimitanti il fondo campo fanno parte dell'area di gioco quindi se la palla rimbalza su tali muri può esser respinta con la racchetta».
Sono parecchi i curiosi che osservano con attenzione il montaggio del campetto. Si aspetta ora che venga inaugurata l'intera area, un taglio del nastro che si attende da oltre quarant'anni, dato che da decenni il quartiere aspetta un restyling che finalmente sembra essere in dirittura d'arrivo, come assicura il consigliere Bruni, confermato dal movimento di operai che si sta concentrando in questo periodo nella piazza sottoposta a un rifacimento totale.