I gravi problemi meccanici che via Marano ha causato per un lungo periodo alle auto in transito sono ormai un brutto ricordo. Infatti, il consigliere comunale della Lega Pasquale Bronzi rende noto che, dopo l'impegno suo e dell'Amministrazione Caligiore, il rialzo della pavimentazione stradale che causava notevoli disagi è stato risolto, riportando il livello della carreggiata alla regolarità. Bronzi si era già attivato per la soluzione del problema nei mesi del commissariamento. La sua richiesta, però, era rimasta inascoltata.

«Già in campagna elettorale - spiega il consigliere - quale presidente del comitato "Tutti uniti per migliorare Ceccano" mi sono interessato di questa vicenda. Molti cittadini se ne lamentavano e mi sono speso per trovare una soluzione tempestiva. Quando ho sottoposto questa situazione all'attenzione del commissario prefettizio Giuseppe Ranieri, non si è potuto fare molto. Non rientrava nei compiti del commissario occuparsi degli interventi straordinari come questo, non certo per mancanza di interesse. Adesso, dopo un anno e mezzo dalla fondazione del comitato, faccio parte di un'Amministrazione che funziona e, grazie al sostegno del sindaco Caligiore e dei miei colleghi siamo arrivati alla migliore soluzione per tutti. Devo sicuramente ringraziare anche il mio collega di partito Angelo Macciomei, che sta portando avanti la sua delega ai Lavori pubblici con grande serietà».

Bronzi conclude: «Questo intervento era atteso da parecchio tempo. Sicuramente ne possono beneficiare gli automobilisti, i quali non dovranno più preoccuparsi dei danni che lo "scalino" causava alle vetture. Saranno più tranquille anche le casse comunali. Infatti, molti attribuivano il danno proprio al Comune, chiedendo risarcimenti». Anche il delegato ai Lavori pubblici, Angelo Macciomei, esprime la sua soddisfazione: «Sono contento di come stiamo lavorando con i colleghi e con il sindaco Caligiore per il bene della comunità. Vogliamo continuare così dopo che i cittadini ci hanno dato fiducia. Quello di via Marano era un problema serio e finalmente siamo riusciti a risolverlo».