Il comitato "Salviamo l'Ospedale di Anagni" scrive al generale Figliuolo nel ruolo di Commissario per l'emergenza Covid-19 e la risposta non si è fatta attendere.

Ribadito dai rappresentanti del comitato «la presenza di spazi attrezzati nella struttura del Presidio sanitario per l'emergenza e in prospettiva, al ripristino dei servizi di assistenza e urgenza di cui la città e il territorio hanno necessità».

La risposta del generale. «Alla luce di quanto indicato - risponde Figliuolo in un passaggio - le capacità che l'area segnalata offre saranno opportunamente messe a sistema con quelle operative nella Regione». «È una forma di impegno che ci spinge, in ogni caso -spiegano dal comitato-  a non rinunciare, né ad indebolire le iniziative avviate in questi anni. Oggi la drammatica esperienza della pandemia chiede a tutti decisioni all'altezza del momento e così, come si è riusciti ad avere l'apertura di un centro vaccini apprezziamo la notizia che l'am ministrazione propone di allestire, al Palasport, un altro centro vaccini per accelerare la campagna in corso».

«Un'altra notizia che potrebbe rimettere in discussione la chiusura dell'ospedale concludono arriva dal Consiglio di Stato che ha annullato quella dell'ex ospedale San Giacomo a Roma. Si apre in tal modo anche per l'Ospedale di Anagni la possibilità di un ricorso chiedendo l'annullamento della sentenza di chiusura, ma dovrebbe essere presentato dal Sindaco».