Il rumore dell'elicottero e il suono delle sirene hanno squarciato il silenzio e svegliato molti cittadini di Ferentino e dei paesi limitrofi. Suoni e lampeggianti delle auto dei carabinieri che non hanno lasciato alcunché all'immaginazione. Un'importante operazione all'alba di ieri nella città gigliata, in particolare nella zona delle case popolari. Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e tentata estorsione, i reati di cui devono rispondere a vario titolo 13 persone.

"Balaur", il cui nome richiama il nome di un drago del folklore rumeno, è stata denominata l'operazione che porta la firma del nucleo operativo della Compagnia di Anagni. Un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Frosinone che ha portato a eseguire 13 misure cautelari personali. In carcere Ioan Dragos Dragusanu, 39 anni, romeno domiciliato a Ferentino, e Francesco Scarsella, 43 anni, residente ad Alatri; agli arresti domiciliari Cristian Constantin Joia, romeno, 33 anni, residente ad Alatri, Angelica Iori, 28 anni, domiciliata a Ferentino, Maurizio Ansideri, 28 anni, residente a Ferentino, Omar Lungheu, 41 anni, residente a Colleferro, Marius Remus Nistor, romeno, 39 anni, domiciliato a Ferentino. Divieto di dimora nel comune di Ferentino disposto per Simone Iori, 38 anni, residente a Ferentino, Simone Roberto, 29 anni, residente a Ferentino, Ionel Mocanu, romeno, 42 anni, residente a Ferentino. Obbligo di presentazione giornaliero alla pg per Alessio Francesco Salvadego, 43 anni, di Ferentino e divieto di dimora nel comune di Ferentino e obbligo di presentazione giornaliero alla pg per Emanuele Ansideri, 34 anni, di Ferentino e Riccardo Iori, 22 anni, anche lui di Ferentino.
Le misure cautelari a carico delle tredici persone sono state eseguite con l'ausilio dei carabinieri del comando provinciale di Frosinone, di unità cinofile di Roma e altri organismi preposti.

Tutti gli approfondimenti disponibili in edicola o nell'edizione digitale di Ciociaria Oggi.