Vaccino Johnson & Johnson, Roberto Speranza convoca l'Aifa: si va verso lo stop. E intanto l'Europa rinvia la distribuzione del vaccino.

Fda ha raccomandato la sospensione dell'uso del vaccino. Johnson & Johnson ha subito fatto sapere che "al momento nessun nesso causale chiaro è stato stabilito fra i rari eventi tromboembolici segnalati e il vaccino anti-Covid di Janssen". In via precauzionale gli Stati Uniti hanno deciso di sospendere il vaccino, generando ripercussioni su tutti gli altri Paesi, dato che Johnson & Johnson ha deciso di rinviare la distribuzione in Europa.

Sulla questione è intervenuto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato: "E' bene che sul vaccino Johnson & Johnson ci sia una decisione rapida, chiara, definitiva, senza tentennamenti ed incertezze. Bisogna evitare di fare ciò che è stato fatto con il vaccino Astrazeneca - si legge nella nota di D'Amato - 

Le autorità si pronuncino con una voce sola, anche perché negli USA si trovano in una situazione totalmente diversa avendo già somministrato alla popolazione milioni di dosi. Mi auguro che si mantenga un livello di razionalità e di pragmatismo, il rischio di una tempesta perfetta è molto alto".