Incidente ieri mattina all'altezza dell'incrocio a San Giuseppe Le Prata. Coinvolti un Fiat Doblò condotto da un sessantacinquenne di Alatri e una Mercedes Classe A guidata da un ventunenne e con a bordo una diciannovenne, entrambi verolani. Proprio i due giovani hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici in ospedale per accertamenti. Fortunatamente non hanno riportato gravi conseguenze.

L'auto su cui viaggiavano i giovani è finita in una cunetta. Lo scontro, al vaglio degli agenti della polizia locale, ha riacceso i riflettori sulla pericolosità del tratto.
La ricostruzione Erano circa le 9 quando si è verificato l'incidente. Pauroso lo scenario apparso ai primi soccorritori vedendo uno dei mezzi coinvolti in un fossato a margine della carreggiata. A bordo viaggiavano due giovani, subito soccorsi.

I soccorsi
Immediatamente sono stati contattati i soccorsi.
Sul posto è intervenuto il personale medico, oltre agli agenti della polizia locale. Gli uomini coordinati dal comandante Massimo Belli hanno effettuato i rilievi di rito per stabilire la dinamica dell'incidente. Lo scontro, come detto, ha riacceso la polemica circa la pericolosità del tratto, non nuovo a incidenti stradali.

Nel tempo, infatti, sono stati numerosi gli scontri, alcuni anche di entità molto grave. Diverse le persone che hanno raggiunto il luogo, anche richiamati dall'arrivo dei soccorsi. Si torna, dunque, a chiedere soluzioni e interventi per mettere in sicurezza l'incrocio nella parte bassa della città ernica e tratto che porta ad Alatri.