Non si placano le proteste per l'antenna spuntata sulla collina di Montemontano. Ieri mattina un gruppo di cittadini ha organizzato un sit-in a cui hanno preso parte anche tre consiglieri d'opposizione. A riscaldare gli animi l'installazione di un'imponente antenna alta più di trenta metri.

A rispondere all'iniziativa di ieri mattina tanti cittadini che si sono incontrati nel tratto finale della strada che conduce al traliccio. Un'antenna che spaventa creando dubbi e perplessità per il possibile impatto sulla salute.
Per incontrare i cittadini che manifestavano sono giunti i consiglieri di minoranza Diego Mancini, Antonella Di Pucchio e Gianni Scala. Quest'ultimo si è presentato con un fitto carteggio inerente la vicenda.

Nei prossimi giorni, hanno assicurato, verrà investo del caso il sindaco Massimiliano Quadrini per avere delle risposte chiare. E chiarezza sull'installazione dell'antenna la invocano anche i consiglieri d'opposizione. Ieri mattina si è anche detto che il sindaco Quadrini ha ricevuto la domanda del gestore telefonico quasi un anno fa, il 28 aprile 2020, e che in tutto questo tempo i residenti della zona Montemontano non sono stati avvisati. Per il Comune, invece, l'iter è andato avanti regolarmente tanto che oggi l'antenna è stata installata.