L'emergenza sanitaria e la crisi economica: trovare lavoro al tempo del Covid è un'impresa che può sembrare ardua. Per alcuni impossibile.
Le chiusure e l'incertezza nel futuro non aiutano, è chiaro. Eppure da Cassino arrivano segnali di speranza. Basta analizzarli alla luce di un semplice dato: le aziende che si stano mobilitando.

Vediamo come: il 15 e il 16 aprile l'università ospiterà l'evento giunto ormai alla sua undicesima edizione. Anzi, un doppio evento: UnicasOrienta e Careerday.
Il primo è rivolto ai diplomandi, quindi orientamento "in entrata" per illustrare l'offerta formativa dell'Unicas.
Il secondo è rivolto ai laureandi: l'orientamento "in uscita" volto a far incontrare i ragazzi con le aziende. Per il secondo anno consecutivo l'evento si svolge in remoto, visto che la situazione epidemiologica non permette di fare eventi in presenza con una moltitudine di persone. Domani il rettore Giovanni Betta illustrerà l'evento in conferenza stampa rendendo noti tutti i dettagli. Ma ce n'è uno che spicca su tutti gli altri.

Boom di aziende
C'è un dato che già emerge nella sua imponenza, e che dà fiducia, per quel che riguarda il mondo del lavoro. Di cosa si tratta?
«Temevamo - spiega il rettore - che ci fosse una risposta non molto alta da parte delle aziende, le imprese hanno invece risposto in massa: come e più di prima. Tutte le stanze virtuali per i colloqui e gli incontri con i laureandi sono già prenotate».
Il Magnifico offre anche la sua chiave di lettura: «Bisogna tener presente che alcuni comparti non si sono affatto fermati e non hanno risentito molto dei contraccolpi economici. Ma la verità è che tutte le imprese sanno che, mese prima o mese dopo che sia, la ripartenza ci sarà. E per la ripartenza bisogna farsi trovare pronti. Per questo motivo abbiamo riscontrato una buona risposta non solo nell'ambito ingegneristico, ma anche in quello economico e per tutto il comparto delle nuove tecnologie: per ripartire serve una situazione diversa dall'attuale.

La risposta è stata inattesa e siamo davvero felici di organizzare questo evento anche quest'anno nonostante la pandemia e le restrizioni».
Come già affrontato nei giorni scorsi, molte realtà produttive sono in fermento anche in piena pandemia e cercano figure specializzare, dalle scuole superiori come dall'Unicas. Ecco perché il tema della formazione è più attuale che mai per "riformare" anche il mercato del lavoro. L'evento, organizzato dall'Ufficio Job Placement in collaborazione con l'Associazione dei Laureati dell'università di Cassino e del Lazio Meridionale Alumni-Alaclam e l'ufficio Comunicazione, si terrà il 15 e il 16 aprile, dalle 9.30 alle 19.30.

Le stanze virtuali
Le oltre 60 aziende affolleranno le stanze virtuali per presentare a studenti e laureati le loro attività, le figure professionali e le competenze più ricercate, i percorsi di reclutamento e di carriera. Per quel che riguarda invece l'orientamento in ingresso, ovvero UnicasOrienta, che si terrà sempre il 15 e il 16 aprile, saranno presentati i corsi di studio attraverso le testimonianze degli studenti e dei laureati Unicas di successo.
Ci saranno anche i rappresentanti del mondo produttivo e occupazionale.
Gli studenti partecipanti potranno intervenire live, sarà l'occasione per conoscere la nostra offerta formativa e per interagire con gli addetti ai lavori.
Alle aule dedicate alla presentazione dei corsi, se ne affiancheranno altre di "servizio", utili a chiarire rapidamente tematiche chiave (test d'ingresso, immatricolazioni, internazionalizzazione).