I casi di Covid in provincia di Frosinone ritornano ai livelli della prima quindicina di febbraio. La settimana, infatti, potrebbe chiudersi sotto i cento casi medi giornalieri, cosa che non capitava, appunto, dai primi di febbraio. Tuttavia, non tende ad arrestare la lunga scia di morti a causa del nuovo Coronavirus. Ieri altri cinque ovvero quindici in quattro giorni. Numeri pesanti che portano il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a 547.
I decessi
Le nuove vittime del Covid in Ciociaria sono: un uomo di 85 anni di Arpino, una donna di 79 anni di Frosinone, un uomo di 76 anni di Veroli, un uomo di 74 anni di Colfelice e una donna di 69 anni di Vallecorsa. In questa settimana si contano finora 21 vittime contro le 30 che si sono avute nell'intera scorsa settimana.

I nuovi casi
Sono 114 i positivi registrati ieri nell'Asl di Frosinone, In leggera crescita rispetto ai 95 del giorno prima, tuttavia la media settimanale si mantiene sotto i cento con 94. Sarebbe dunque un riportarsi alle prime due settimane di febbraio chiuse, rispettivamente, con 87,57 e 94,42 casi quotidiani. Sono 1.112 i casi nei primi dieci giorni di aprile. Un mese fa al 10 di marzo i contagi erano già 2.249. Da allora c'è stato un dimezzamento con un meno 50,55%.
I nuovi positivi di ieri provengono da Cassino con 16, Alatri con 11, Frosinone con 7, Ceccano, Sora e Veroli con 6, Monte San Giovanni Campano con 5, Ferentino e Pontecorvo con 4, Anagni, Arpino, Castelliri, Ceprano e Patrica con 3, Amaseno, Aquino, Castro dei Volsci, Cervaro, Gallinaro, Piedimonte San Germano, Strangolagalli e Vallecorsa con 2, Alvito, Campoli Appennino, Esperia, Falvaterra, Fiuggi, Morolo, Picol, Pignataro Interamna, Ripi, San Donato Val di Comino, San Vittore del Lazio, Sant'Andrea del Garigliano, Sant'Elia Fiumerapido, Sgurgola, Supino, Trevi nel Lazio e Trivigliano con 1.

Nei primi giorni di aprile si contano 132 contagi a Cassino che, però, nell'ultima settimana si è stabilizzata, dopo l'exploit della precedente, quindi 101 a Frosinone, 74 ad Alatri, 55 Sora, 51 a Ceccano, 49 a Veroli, 36 ad Anagni e Ferentino, 29 a Strangolagalli, 26 a Fiuggi, 25 a Boville Ernica e Castro dei Volsci, 23 a Paliano, 20 a San Vittore e a Sant'Elia Fiumerapido.
Nelle ultime cinque settimane 722 casi a Frosinone (221 dal 7 al 13 marzo, 193, dal 14 al 20 marzo, 150 dal 21 al 27 marzo, 105 dal 28 marzo al 3 aprile e 53 dal 4 al 10 aprile), 629 ad Alatri (235, 175, 109, 67, 43), 456 a Veroli (155, 113, 116, 40, 32), 327 a Sora (114, 65, 64, 53, 31), 283 a Cassino (32, 52, 37, 80, 82), 253 a Ceccano (71, 66, 48, 27, 41), 221 a Monte San Giovanni Campano (92, 60, 24, 26, 19) e 201 a Boville Ernica (59, 60, 40, 25, 17) tra i centri con almeno duecento contagiati.
Rispetto allo scorsa settimana si contano 195 contagi in meno per una riduzione del 22,13%, in confronto a quattordici giorni fa la contrazione è del 37,19%, in rapporto a ventuno giorni fa del 51,67%, rispetto a 28 giorni fa, ovvero alla settima dell'ultimo picco, la diminuzione è del 62,74%. Un andamento costante quindi.

Il report dell'Asl
Dal 2 all'8 aprile i nuovi positivi sono 675 (contro i 975 del periodo 26 marzo-1° aprile), i guariti sono quasi il doppio 1.276 (erano 1.422). Sono 12.690 (in diminuzione da 14.927), i tamponi eseguiti di cui 4.621 al drive in (erano 5.134), 2.614 negli ospedali e nelle Rsa (erano 2.904), 656 da screening a scuola (da 729), 205 i domiciliari (228) e 92 i pediatrici (102). Nello stesso periodo i vaccini somministrati sono stati 12.025 (la settimana prima erano 14.005), mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 21, in calo di uno in sette giorni. Sempre dal 2 all'8 aprile, come segnale di speranza, la Asl ricorda che sono nati 45 bambini, tre in più dalla precedente settimana.
Il tasso
Continua a mantenersi basso l'indice di positività. Ieri il rapporto tra positivi e test effettuati si è posizionato sul 5,73% in risalita di un punto percentuale. A parte il 13,44% di lunedì, ma su un numero estremamente basso di tamponi, il tasso è oscillato da un minimo di 4,39%, nuovo record, a un massimo di 6,59%. La media settimanale è di 6,67% in leggero ribasso rispetto al 6,91% della settimana precedente.