Fa rispettare le prescrizioni imposte per il contenimento del covid-19 nel proprio esercizio commerciale e gli incendiano il bar. E' quanto accaduto ad un 51enne proprietario di un bar nel centro Colleferro che, ieri sera, si è rifiutato di servire da bere dopo le ore 18 a due uomini del luogo, 35 e 45 anni, entrambi con precedenti.

I carabinieri della compagnia di Colleferro, intervenuti nell'immediatezza, hanno condotto un'indagine "lampo" che ha portato all'arresto dei due per incendio, aggravato dai futili motivi.

I militari sono intervenuti alle 4 di questa notte trovando la parte anteriore del bar avvolta dalle fiamme prontamente spente dai vigili del fuoco.

Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno accertato che, alle 2:30, avevano controllato i due individui nel centro cittadino senza valide ragioni, sanzionandoli per la violazione del "coprifuoco".

Avvertito il proprietario e raccolte le prime notizie utili, grazie alla profonda conoscenza del territorio, i militari hanno immediatamente rintracciato i due soggetti, privi di una vera fissa dimora, in un'abitazione di un loro conoscente sequestrandogli i vestiti ancora impregnati di benzina. Tradotti in caserma, i carabinieri hanno visionato dapprima le immagini della videocamera del bar che aveva ripreso il 35enne mentre cospargeva il pavimento di benzina per poi visionare quelle dei vari distributori di benzina di Colleferro trovando in una di queste le immagini riguardanti il 45enne che riempiva due bottiglie di benzina. Per i due malviventi è scattato l'arresto e saranno tradotti in carcere.