Favorire la partecipazione attiva dei ragazzi all'attività amministrativa. È questo l'obiettivo con cui sono stati istituiti il consiglio dei ragazzi e il consiglio dei bambini. Due delibere approvate all'unanimità nel corso dell'ultima seduta dell'assise civica. Gli organismi potranno occuparsi di iniziative culturali e sociali; pubblica istruzione e servizi scolastici; tempo libero, sport e spettacolo; sicurezza stradale e circolazione; solidarietà e assistenza; tematiche inerenti l'infanzia e l'adolescenza.

Entrambi i consigli dureranno in carica due anni scolastici e saranno costituiti ciascuno da sei membri (uno dei quali avrà la carica di sindaco), rappresentativi di tutte le scuole. Per quanto riguarda il consiglieri dei "ragazzi e delle ragazze" i componenti saranno eletti dagli alunni frequentanti le classi secondarie di primo grado con voto segreto ed a maggioranza dei votanti. Mentre il consiglio dei "bambini e delle bambine" sono eletti dagli alunni frequentanti le scuole primarie e di primo grado.

«Un progetto curato da me e dall'assessorato alla pubblica istruzione - ha affermato il presidente del consiglio Katiuscia Mulattieri - L'obiettivo è assicurare la partecipazione attiva dei nostri ragazzi all'attività amministrativa e un ritrovato senso di rispetto per le istituzioni. Con la delibera di consiglio potremo inoltre partecipare a un bando regionale (grazie alla segnalazione del consigliere Massimo Santamaria) che finanzierà l'attività stessa del consiglio dei più piccoli. Ringrazio pertanto tutti i consiglieri che hanno dato il loro voto favorevole a questa bellissima iniziativa».

«Un progetto ideato e fortemente voluto dalla sottoscritta e dal presidente del Consiglio comunale Katiuscia Mulattieri - ha aggiunto l'assessore Annagrazia Longo - Verrà finalmente istituito il primo consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi. Colgo l'occasione per ringraziare il consigliere Massimo Santamaria, per averci segnalato un bando regionale, al quale potremo partecipare con la delibera di consiglio, che finanzierà l'attività».