Si rincorrono le iniziative anche in tempo di pandemia perché Dante Alighieri deve essere celebrato anche se le distanze impongono delle limitazioni. E nel 700° anniversario della morte del Sommo Poeta, il Comitato di Arpino non ha voluto tralasciare alcun aspetto della sua partecipazione alle celebrazioni dantesche nazionali ed internazionali.

"In attesa della cerimonia di premiazione dell'ottava edizione del "Premio di Poesia europeo", che verrà registrata sulla propria pagina Facebook, della pubblicazione di un volume in cui raccogliere "Riflessioni dantesche… e non solo" e della prossima "Giornata della Dante" - ha annunciato il professor Enrico Quadrini - la Società Dante Alighieri Comitato di Arpino Aps ha inteso riconfermare le motivazioni che nel 1980 furono alla base della nascita del Certamen Ciceronianum Arpinas, avente come unico obiettivo la formazione culturale e sociale dei giovani.

La collaborazione tra il liceo ginnasio "Tulliano" di Arpino ed il locale Comitato Dante riuscirono a promuovere un'iniziativa che anticipò la caduta del muro di Berlino, creando un fraterno abbraccio umano tra giovani di diversa religione, lingua e cultura. Per questo motivo - aggiunge il professor Quadrini - il Comitato ha deciso di offrire dieci borse di studio alle scuole del territorio, divise tra quelle con cui collabora e tutte quelle legate al "Premio di Poesia europeo". L'iniziativa, di straordinaria valenza culturale, è stata comunicata alla sede centrale di Palazzo Firenze ed a tutti i Comitati Dante della Penisola".