Siamo tutti rassegnati alla morte, è alla vita purtroppo che non riusciamo a rassegnarci. Soprattutto se all'alba di una fredda mattina di Pasquetta squilla il telefono per comunicarti che Sabrina Belardi 55 anni è già in viaggio verso il cielo con quel sorriso contagioso e coinvolgente sempre stampato sul viso.

Stroncata da un male vigliacco che le era stato diagnosticato soltanto due mesi fa se n'é andata via in punta di piedi, senza troppo rumore. Lei che della riservatezza ne aveva fatto un mestiere. Stimata consulente del lavoro, secondogenita di Luigi, storico direttore generale dell'Ente Fiuggi S.p.A. Forse proprio per questo Dio ha chiamato Sabrina a sé così presto. Oggi la comunità fiuggina renderà a Sabrina l'estremo saluto alle ore 16 presso la chiesa di San Biagio.
Alla mamma Assuntina, alle sorelle Cinzia e Simona le più sentite condoglianze dalla redazione di Ciociaria Oggi.