Raffaele Di Cocco non ce l'ha fatta. Troppo gravi i traumi riportati nella caduta di ieri pomeriggio. L'anziano, 82 anni, vedovo, è morto nella tarda serata di ieri all'ospedale San Camillo di Roma, dove era stato trasportato a bordo di un elicottero dell'Ares 118 dalla sua abitazione di via Cisterna. L'incidente è accaduto a pochi metri da casa sua, nei pressi della rimessa agricola. Forse a causa di un capogiro, all'improvviso l'uomo è precipitato da un muro alto circa due metri.

L'impatto con il suolo gli ha provocato un grave politrauma. I soccorritori del 118, accorsi insieme ai carabinieri, lo hanno stabilizzato sul posto. Nel frattempo è stato richiesto l'intervento dell'elicottero che poco dopo è atterrato nei pressi dell'abitazione. L'anziano è stato caricato a bordo e portato al San Camillo di Roma in codice rosso. Purtroppo, nonostante l'impegno dei medici, le lesioni interne causate dalla caduta non gli hanno lasciato scampo. La salma si trova ora nella camera mortuaria dell'ospedale romano a disposizione dell'autorità giudiziaria. Si attende che venga riconsegnata alla famiglia del pensionato per fissare la data del funerale.

Avrebbe dovuto essere una giornata di relax da trascorrere in famiglia e invece ieri, nella zona di via Cisterna, la Pasquetta si è trasformata in un concentrato di spavento e preoccupazione.
L'incidente è avvenuto nel pomeriggio: un uomo di 82 anni è precipitato da un muro. Sul posto è giunta la macchina dei soccorsi con un'ambulanza del 118, un'automedica e una pattuglia dei carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, per cause ancora al vaglio degli inquirenti l'anziano sarebbe caduto da un muro alto circa tre metri. L'impatto con il suolo gli avrebbe procurato traumi in diverse parti del corpo. Considerate le ferite riportate, i sanitari accorsi sul luogo dell'incidente hanno ritenuto opportuno allertare un elicottero dell'Ares che è giunto poco dopo e ha trasportato il ferito all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

di: Ecp