Le vittime della strage di Pasqua sono Matteo Simone, Luigi Franzese e Carlo Romanelli, tutti tra i 18 e i 19 anni e Claudio Amato, di 52 anni. Tutti residenti a Mignano, ma i tre ragazzi studiano tutti a Cassino dove sono molto conosciuti. La notizia ha gettato le comunità di Cassino e Mignano, ma anche di Cervaro, nello sconforto più totale. Lacrime e dolore in una viglia di Pasqua che si ammanta di uno strazio senza fine per quattro famiglie che si accingevano a festeggiare la ricorrenza.

L'incidente si è verificato intorno alle 20 lungo la Casilina, in territorio di San Vittore. A scontrarsi frontalmente sono state una Fiat Sedici (condotta dal 52enne) e un'Alfa Mito (sulla quale si trovavano i 3 giovani). Tre dei quattro occupanti sono morti sul colpo mentre uno dei ragazzi è deceduto all'ospedale "Santa Scolastica" di Cassino. 

Una tragedia che non si ferma. Sale ancora il bilancio del morti. Anche il ragazzo trasferito in gravissime condizioni all'ospedale Santa Scolastica è deceduto. Era nella Alfa Mito con gli altri due giovanissimi che hanno perso la vita sul colpo nel tragico scontro frontale fra le due vetture avvenuto intorno alle 20. 

Nella Fiat Sedici invece viaggiava un uomo di Mignano del '69. Ragazzi che studiavano a Cassino e che hanno gettato nello sconforto tante comunità. Giovani di 18 anni che viaggiavano sulla Casilina, in territorio di San Vittore, quando hanno incontrato la morte nello schianto con l'uomo di 52 anni, anche lui morto sul colpo. Una "strage" si grida ancora sul luogo dell'incidente, famiglie e amici distrutti. Fiumi di lacrime e incredulità mentre i carabinieri, la polizia, i vigili del fuoco stanno compiendo il loro lavoro

di: Katia Valente

Sale a tre il numero dei morti finora accertati nel tragico incidente verificatosi poco fa sulla Casilina nei pressi di San Vittore del Lazio, nel Cassinate. Un bilancio che purtroppo potrebbe ancora aggravarsi visto che i corpi delle vittime sono incastrati tra le lamiere delle due auto - una Fiat Sedici e un'Alfa Mito - coinvolte nel tragico scontro e non si riesce ancora a tirarli fuori. 

Di sicuro, finora, si sa poco, solo che le due macchine si sono scontrare probabilmente frontalmente, letteralmente disintegrandosi nel violentissimo impatto. Sul posto ci sono i mezzi del 118, quelli dei vigili del Fuoco e i carabinieri. Tutti impegnati a tirar fuori dalle lamiere accartocciate delle macchine i corpi degli occupanti. Si parla anche di una quarta persona ferita in modo molto grave, ma, come detto, è tutto da confermare.Tutta da ricostruire la dinamica dell'incidente. E anche tutte da accertare le identità di conducenti e passeggeri. Nella Alfa Mito ci sarebbero due deceduti e un ferito grave, nella Fiat Sedici un morto

SEGUONO AGGIORNAMENTI

di: Katia Valente

Tragedia sulla Casilina, dopo San Vittore, con persone incastrate tra le lamiere. Un primo bilancio parlerebbe di due morti in uno scontro tra auto.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

di: Katia Valente