Progetto di realizzazione dei loculi cimiteriali al palo: il gruppo d'opposizione Torre-CentoPassi attacca l'amministrazione Carnevale accusandola di immobilismo. I consiglieri di minoranza protestano perché i cittadini che nel 2017 avevano prenotato i loculi e pagato la prima rata sono ancora in attesa di poterne disporre.

"Il progetto relativo al completamento del cimitero, i cui lavori sono fermi alla realizzazione di circa settanta loculi, risalente al 2017, molto probabilmente risulta accantonato, a danno dei cittadini - scrivono i consiglieri di Torre-CentoPassi in una nota - Ricordiamo che la realizzazione dei loculi in emergenza fu necessaria poiché erano terminati quelli a disposizione del Comune e che rientrava nel progetto di completamento approvato dall'amministrazione all'ora in carica. Il responsabile dell'Ufficio tecnico fu incaricato di portare a termine l'iter autorizzativo dell'intera opera di completamento, al fine di iniziare la realizzazione dei loculi che tantissimi cittadini picani hanno già prenotato dal lontano 2017-2018 con il pagamento della prima rata, obbligatoria ai fini della presentazione della prenotazione.

Ad oggi, non solo il progetto resta bloccato ma, addirittura, ci ritroviamo amministratori che stanno pensando di caricare sulle spalle di tutti i cittadini di Pico un nuovo mutuo per eseguire i lavori di manutenzione all'interno del nostro cimitero. I lavori erano già stati previsti e già sarebbero stati realizzati sei il famoso progetto di completamento avesse visto la luce. Inoltre l'intervento che oggi si pensa di caricare sulla collettività con un nuovo mutuo si sarebbe autofinanziato con la vendita dei loculi e delle aree cimiteriali. In conclusione - terminano i consiglieri di Torre-CentoPassi - invitiamo gli amministratori a sbloccare l'originario progetto e a desistere dal caricare sui cittadini un nuovo mutuo".