Il centro anziani "Beata Maria Fortunata Viti" si rifà il look, partendo dalla riorganizzazione della sua forma giuridica. A seguito dell'entrata in vigore delle norme sul terzo settore, il centro verolano verrà trasformato in APS (associazione di promozione sociale) per proseguire la meritoria e lodevole attività svolta negli anni a favore dei suoi soci. Punto di riferimento per gli anziani di Veroli, la nuova realtà associativa sta aggiornando i regolamenti e rivedendo la parte burocratica.

L'adeguamento alla normativa è essenziale per una struttura incardinata nel Comune di Veroli.
«Il nostro centro anziani è strutturato in maniera esemplare ma ha necessità di modifiche alla sua organizzazione imposte dalle leggi - informa l'assessore ai Servizi sociali Patrizia Viglianti - è un fiore all'occhiello per l'attività che svolge e per l'attenzione verso i suoi iscritti. Il mio assessorato supporterà il cambiamento che si concluderà entro settembre. Un direttivo provvisorio traghetterà l'associazione di promozione sociale verso le elezioni di una nuova dirigenza che resterà in carica per i prossimi tre anni, e al quale mi sento di augurare sin da subito buon lavoro».