Appaltati, qualche giorno fa, dal Comune di Trevi nel Lazio, i lavori relativi all'efficientamento energetico del Castello Caetani per un importo complessivo di quasi 150mila euro. Un intervento atteso e dalla grande importanza. «Tra l'altro - spiega il sindaco Grazioli - sono stati affidati ad una ditta specializzata del nostro paese, e ciò è motivo di ulteriore soddisfazione, perché quando sono impegnate le ditte del nostro territorio c'è sempre un elemento di ulteriore crescita e sviluppo».

«I lavori - entra nel dettaglio - prevedono la risistemazione dell'impianto elettrico, dell'impianto di riscaldamento, degli infissi e di tutti quegli aspetti che attengono alla fruibilità degli spazi». «Questo consentirà la definitiva collocazione dei reperti museali, di cui vi è l'inventario redatto dalla dott.ssa Luchina Branciani e di cui la Sovrintendenza ha potuto prendere ufficialmente atto», sottolinea soddisfatto.
«Ovviamente la sistemazione dei locali consentirà una migliore fruibilità sia per le visite guidate, sia per i convegni culturali e gli eventi che si realizzeranno nello splendido scenario della Sala Bonifacio VIII del nostro Castello Caetani. Tra l'altro - conclude Grazioli - questo era uno dei punti qualificanti del programma elettorale».