L'amministrazione Ottaviani è riuscita a bloccare gli aumenti tariffari dei tributi comunali, anche per venire incontro alle esigenze della crisi sociale ed economica derivante dell'emergenza Covid. Sono infatti rimaste invariate le aliquote della "nuova" IMU, da applicare nell'anno 2021, approvate nell'ultima seduta di consiglio comunale.

Resta l'Aliquota all'1,06% ordinaria di base; Aliquota 0,60% per gli immobili adibiti ad abitazione principale con categoria catastale A1, A8 ed A9 e relative pertinenze, preso atto che per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate. Aliquota 0,25% per i " beni merce "; dando continuità alla agevolazione per favorire la locazione degli immobili ricadenti nell'area del Piano di gestione Frosinone Alta, Aliquota 0,86% per gli immobili censiti come C/1 in cui risultano insediate o in procinto di insediamento attività commerciali ubicate nelle seguenti vie/piazze: Via Ciamarra, Via de Gasperi, Via Firenze, Piazza Gramsci, Via Bragaglia, Via Angeloni, Piazza Valchera, Via/Piazza Garibaldi, Via Minghetti, Via Plebiscito, Via Battisti, Viale Roma, Via Fosse Ardeatine, Piazza Risorgimento, Via Sella ,Via/Piazza Paleario, Via Giordano Bruno, Via Alighieri, Largo Amendola, Piazza Cairoli, Via Cavour, Via Cipresso, Via Colle Campagiorni, Via Forma, Via Guglielmi, Piazza IV Novembre, Largo San Silverio, Via Lecce, Via Maccari, Vicolo Moccia, Vicolo Pagliare Bruciate, Piazza Diamanti, Piazza Vittorio Veneto, Via Rattazzi, Corso della Repubblica, Via Ricciotti, Via San Gerardo Maiella, Via XX Settembre. La deliberazione sarà quindi inserita nell'apposito Portale del Federalismo Fiscale.

Il gettito IMU per l'anno 2021 è stimato presumibilmente in euro 9.778.000,00, al netto della quota per alimentare il Fondo Solidarietà Comunale, anche se molto dipenderà dalla situazione socio-economica generata dalla pandemia.