Il terribile incidente che ha spezzato la vita di Patrizio Stefanelli, quarantaquattrenne originario di Formia ma residente a Cassino da anni, e del ventisettenne di Spigno Saturnia Luigi Venturino, ha lasciato un intero territorio sgomento e profondamente addolorato. Il sangue che ha macchiato, ancora una vola la Cassino-Formia, torna a colpire famiglie, amici, conoscenti. Sul tragico e fatale scontro che si è consumato sabato sera è intervenuto il sindaco di Cassino, Enzo Salera: «Sono notizie che non si vorrebbero mai apprendere. Ancor più quando a perdere la vita sono persone di età giovane. Le mie condoglianze ai familiari cui va il mio pensiero. Questa ennesima tragedia ripropone il problema degli interventi necessari per migliorare le condizioni di sicurezza della superstrada Cassino- Formia».

Il sindaco di Spigno, Salvatore Vento, con una ordinanza emessa ieri, ha proclamato il lutto cittadino per oggi, in occasione dei funerali che si terranno stamattina alle 10.30 in piazza Dante, davanti alla casa comunale. Infatti le esequie funebri di Luigi Venturino sono state fissate per stamattina, poiché il magistrato del Tribunale di Cassino, dottoressa Marra ha disposto l'affidamento delle salme ai familiari, già dalla tarda serata di sabato. E il corpo di Luigi Venturino è stato composto presso la sua abitazione di Campodivivo a Spigno, mentre la salma dello Stefanelli è stata trasferita all'obitorio del cimitero di Formia, su disposizione dei familiari, che abitano nel sud pontino.

Anche il quarantaquattrenne, infatti, nato a Formia, è originario di Spigno Saturnia, ma si era trasferito a Cassino, dove lavorava come camionista. L'ordinanza del sindaco sottolinea che il lutto cittadino è stato proclamato in segno di cordoglio e vicinanza alla famiglia di Luigi e di Patrizio, venuti a mancare nel drammatico incidente di sabato 27 marzo. Il primo cittadino ha predisposto anche l'esposizione delle bandiere a mezz'asta sulla casa comunale, un minuto di raccoglimento negli uffici pubblici e la serrata degli esercizi commerciali durante l'orario dei funerali, che inizieranno stamattina alle dieci e trenta. Intanto i carabinieri della stazione di Minturno e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Formia, stanno ricostruendo la dinamica del sinistro, che, secondo i primi accertamenti, è stato violentissimo.

Sembra che Venturino viaggiasse in direzione Formia alla guida della sua Golf, al cui interno c'erano i suoi due cani un rottweiler e un pitbull, mentre Stefanelli, conducente della Bmw, era diretto verso Cassino. Giunti in territorio di Spigno Saturnia, ai confini con Minturno, c'è stato il violento impatto. Disattenzione, un tentativo di sorpasso, una sbandata? Interrogativi sui quali stanno lavorando i carabinieri comandati dal capitano Michele Pascale, i quali hanno dovuto constatare anche la morte dei due cani, uno dei quali, a causa della violenta collisione, è stato sbalzato fuori dall'abitacolo.

Dolore per le famiglie di Patrizio e di Luigi. Ieri a Spigno Saturnia non si parlava d'altro e in tanti hanno ricordato il giovane, che a ottobre avrebbe compiuto ventotto anni. Lavorava in un'azienda di refrigerazione industriale di Spigno Saturnia, che da oggi, purtroppo, dovrà fare a meno di Luigi.