È un italiano di 55 anni, residente nella zona di Aprilia, l'uomo morto a causa di una caduta dal primo piano di una palazzina di strada Trasversale, nelle campagne di Borgo Faiti. Stando a una prima ricostruzione della dinamica, da parte dei poliziotti della Squadra Volante, si tratterebbe di un ladro che si stava intrufolando nell'appartamento al primo piano insieme ad altri due complici: i tre si sarebbero lanciati dal terrazzo della casa quando sono stati scoperti da un vicino.

Al momento di saltare dal parapetto, a differenza degli altri, il 55enne ha impattato contro il suolo perdendo subito i sensi. Tant'è vero che, stando alle testimonianze di chi li ha sorpresi a rubare, uno dei complici, prima di dileguarsi con l'altro nei campi circostanti, si sarebbe avvicinato al corpo esanime per spronarlo, invano, a rialzarsi. Probabilmente l'uomo è morto sul colpo perché a nulla sono serviti gli sforzi dei soccorritori di rianimarlo: era anche intervenuta l'eliambulanza.

Per gli accertamenti del caso, oltre alle pattuglie del commissario Giovanni Scifoni, sono intervenuti anche gli specialisti della Polizia scientifica per i rilievi del caso: le indagini proseguono per ricostruire nei particolari la dinamica dei fatti e rintracciare gli altri due ladri in fuga.