Non sarebbe più dovuto essere su suolo italiano: per inottemperanza al provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale un trentenne nigeriano, domiciliato nel comune di San Giorgio a Liri, già noto per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti, è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri dell'Aliquota radiomobile della Compagnia di Pontecorvo.

A carico dell'uomo, a seguito degli accertamenti dei militari operanti, sono risultati infatti un decreto di espulsione e l'ordine di lasciare il territorio nazionale emessi il nove marzo scorso dal Prefetto e dal Questore di Roma per motivi di pubblica sicurezza.