Il 26 marzo in tutta Italia si celebra "M'illumino di meno", la giornata dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili. La Cooperativa Diaconia, per questa edizione dedicata al "Salto di Specie", l'evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere, dalle ore 19 e per circa un'ora spegne le luci della propria sede di viale Mazzini, della Bottega Equa sempre in viale Mazzini, dell'albergo diffuso "Monastero di Sant'Erasmo" a Veroli e in tutte le sue strutture socio-assistenziali.

L'obiettivo è sensibilizzare i propri collaboratori e i cittadini sull'importanza di non sprecare energia, per un uso consapevole delle risorse naturali. Seguendo l'impegno costante in difesa dell'ambiente del Vescovo di Frosinone-Veroli-Ferentino Mons. Spreafico, Diaconia quotidianamente è impegnata sul tema della sostenibilità. Negli uffici e nelle strutture gestite, la Cooperativa utilizza solo energia da fonti rinnovabili al 100%, oltre ad aver adottato un approccio "plastic free".

Nelle camere dell'albergo diffuso "Monastero di Sant'Erasmo" Diaconia ha predisposto un sistema che permette di risparmiare fino al 70% di acqua. Nella mensa scolastica dell'Istituto Madre Caterina Troiani, sempre gestito da Diaconia, i bambini utilizzano solo posate e piatti compostabili. Infine, la Cooperativa ha da poco dato vita a Ceccano alla "Fattoria Vetuscolana" nella quale vengono allevati animali e coltivate verdure in maniera sostenibile.

Per il futuro, la Cooperativa ha in cantiere diversi progetti legati alla sostenibilità, a partire dal dotarsi di una colonnina di ricarica elettrica e di mezzi elettrici per gli spostamenti del proprio personale. Alla base di tutte queste azioni c'è l'idea che il rispetto dell'ambiente può essere trasmesso solo con il buon esempio, consapevoli che solo insieme possiamo cambiare il mondo.