Abbattimento delle rette dell'asilo nido per l'anno educativo 2020-21: impegnati oltre 7.400 euro per la copertura del provvedimento. Con una delibera di Giunta, il Comune ha affidato in concessione la gestione dell'asilo nido "Il giardino delle farfalle". Inoltre, a livello organizzativo, è prevista l'integrazione delle rette a favore dei bambini che usufruiscono del servizio residenti a Pofi. Per ottenere questo risultato, il Comune ha partecipato a un bando regionale ricevendo il contributo di oltre 7.400 euro per la copertura delle rette dei minori residenti in paese.

Il provvedimento adottato dall'Amministrazione Ciccone garantisce lo sgravio delle spese per la copertura delle rette relative alla frequenza del nido a carico delle famiglie. Un alleggerimento economico assicurato grazie al contributo regionale. «Tutte le famiglie che usufruiscono del servizio nido - spiega il sindaco Tommaso Ciccone - potranno beneficiare di un'agevolazione sul pagamento delle rette, che di questi tempi giunge sicuramente gradita. Il nido offre un servizio importante alle famiglie, soprattutto quelle in cui entrambi i genitori lavorano e hanno la necessità di affidare i figli a personale competente e strutture adeguate.

Si tratta di un servizio primario utile a tanti nuclei familiari, perché in questi tempi difficili è fondamentale tagliare le loro spese e sostenerli. Gli sgravi alle rette rappresentano sicuramente un valido aiuto, un'opportunità offertaci dalla Regione Lazio con il contributo destinato proprio all'abbattimento di queste spese». Quindi, Ciccone conclude: «Sono certo che i miei concittadini apprezzeranno tale iniziativa». I servizi destinati ai minori, specie se di età inferiore ai tre anni, devono essere di alto livello, curati da professionisti e sicuri. Anche di questo deve preoccuparsi un'Amministrazione attenta alle esigenze del territori e il primo cittadino di Pofi è sempre attento a questi dettagli e puntuale nell'assicurare risposte adeguate alla popolazione.