Il Gruppo Ini pronto a scendere in campo per supportare la sanità pubblica nella campagna vaccinale contro il Covid-19. Da mercoledì 24 marzo, Città Bianca apre le sue porte ai vaccini con tre postazioni dedicate alle somministrazioni. 200 le dosi che verranno inoculate ogni giorno ai pazienti della provincia, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.00. Un impegno importante per accelerare il più possibile le vaccinazioni sul territorio, in stretta sinergia con la Asl di Frosinone.

I cittadini che ne hanno diritto, per età o appartenenza a categorie che hanno la priorità in questa fase della campagna, potranno prenotare il loro appuntamento nella struttura di Veroli attraverso il portale della Regione Lazio - nella sezione "Prenota Vaccino Covid-19, oppure tramite Salute Lazio - tutti i giorni e in qualsiasi orario. L'adesione alla vaccinazione è libera e volontaria e possono accedere al vaccino le persone assistite dal Servizio Sanitario Regionale (SSR) della Regione Lazio, ovvero tutti coloro che sono assistiti da un medico di famiglia convenzionato con il SSR della Regione Lazio.

Per prenotare è sufficiente la Tessera Sanitaria in corso di validità per poter comunicare il Codice fiscale e le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM) posto sul retro della tessera. Il ciclo di vaccinazione consiste in due dosi separate. Con la prenotazione del primo appuntamento sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, da effettuare sempre a Città Bianca. 72 ore prima dell'appuntamento un sms ricorderà la prenotazione fissate. Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero 06 164161841 attivo dal lunedì al venerdì con orario 7.30 - 19.30, sabato con orario 7.30 - 13.00.

In fase di prenotazione, è possibile scegliere la sede e il giorno ma, va ricordato, non è possibile scegliere l'orario, verrà infatti assegnata la prima disponibilità della giornata. Nel giorno e nell'orario prestabiliti basterà presentarsi nella struttura muniti di: promemoria della prenotazione, tessera sanitaria e documento d'identità. Se l'interessato è sottoposto a tutela, dovrà presentarsi accompagnato dai soggetti titolari della responsabilità giuridica. Se non si è scaricato il promemoria, al momento della prenotazione, è possibile farlo in un secondo momento dalla homepage del sito (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it) cliccando su "Gestisci appuntamenti" e inserendo il proprio codice fiscale e il numero appuntamento.

Soddisfatto il direttore sanitario di INI Città Bianca, il dottor Eleuterio D'Ambrosio che, assieme alla famiglia Faroni, ha voluto sin da subito che la struttura aprisse alle vaccinazioni: «Senza l'impegno della famiglia Faroni, da sempre in prima linea per dare risposte alle esigenze sanitarie dei cittadini, questo non sarebbe stato possibile - sottolinea il dottor D'Ambrosio – Siamo soddisfatti di poter dare il nostro supporto alla campagna vaccinale sul territorio.

I vaccini sono l'unica arma che abbiamo per sconfiggere il virus e più saremo rapidi nelle somministrazioni, prima riusciremo a raggiungere l'immunità di comunità, meglio nota come immunità di gregge». Poi conclude: «Opereremo in base alle prenotazioni che ci saranno inoltrate dalla Regione Lazio e, nel caso in cui qualcuno non si presentasse all'appuntamento, avremo a disposizione anche una lista di riserva alla quale attingere per evitare che eventuali dosi vadano perse».