Un modo originale, ma anche creativo e nel pieno spirito della condivisione, per celebrare la festa del papà in questo marzo in piena "zona rossa" e con tutti gli studenti di ogni ordine e grado, insieme ai loro insegnanti, relegati a casa in didattica a distanza.
A pensarla e realizzarla il Comprensivo Alatri I diretto dalla dirigente Rossella Veglianti e un corpo docente che in quanto a iniziative manifesta una grande vivacità.

"Chef per un giorno insieme al mio papà" ha visto al di là dello schermo, perché tutto si è svolto in via telematica, lo chef Emanuele Quattrociocchi che accompagnato dal proprio figlio ha coinvolto con la sua professionalità e simpatia da una parte i più grandi e piccini oltre a coordinare la preparazione di una pietanza insieme, in primis, ai papà dietro l'altra parte dello schermo e tutti ben collegati. Un pomeriggio quello di venerdì all'insegna della simpatia ma soprattutto della condivisione e consentire così agli alunni, dei tre ordini dell'istituto che in massa hanno aderito, di partecipare ad un evento avente come vera finalità quella dello stare insieme e rallegrare un periodo, soprattutto per loro, dove la distanza sta creando difficoltà nei rapporti sociali.

Un'idea che ha coinvolto anche i genitori con oltre ai papà ovviamente le mamme protagoniste nella preparazione della pietanza. Ma il Comprensivo Alatri 1 non si ferma e dopo questa bella idea sta già penando alla prossima che si svolgerà in vista del prossimo 25 marzo. L'istituto si è mosso per tempo per una iniziativa che sarà svelata nei prossimi giorni e dove protagonisti saranno ancora gli studenti e i genitori del prestigioso Comprensivo.