Autolavaggio chiuso per tre giorni e pesante sanzione per il titolare. Ad intervenire giovedì i militari della locale Compagnia insieme ai colleghi del nucleo dell'ispettorato del lavoro di Frosinone che hanno eseguito un controllo presso un autolavaggio gestito da un cittadino del Bangladesh.

All'atto del controllo sono stati sorpresi al lavoro due suoi connazionali, un 28enne residente a Frosinone ed un 22enne residente a Ceccano non in regola con il contratto di lavoro.

I militari oltre ad accertare che uno dei due lavoratori non era in regola con il contratto lavorativo hanno constatato la mancata applicazione della normativa anti contagio da Covid-19. Scattata la sanzione di 4.200 euro per "lavoro nero" e "mancata applicazione del protocollo anti contagio", con chiusura dell'attività per giorni tre.