Continua lo sdegno per quanto accaduto nei giorni scorsi col ritrovamento di alcuni resti di ossa umane all'interno di una villa in località Vallefredda. Le ossa, appartenenti probabilmente a una donna, sono ora nelle mani dei carabinieri che le hanno prelevate su disposizione della Procura della Repubblica.

Si attende il test del Dna per stabilire di chi siano quei resti, che potrebbero appartenere a un defunto di Balsorano. E mentre in paese si punta il dito contro chi ha commesso un gesto del genere, forse legato a un'estumulazione non portata a termine in modo corretto da parte di un necroforo, a Sora c'è chi s'indigna.

"Proviamo sdegno per i fatti riprovevoli accaduti che offendono gravemente la dignità dei defunti. Avere a che fare con il dolore lancinante di familiari in lutto non è da tutti". Queste sono le parole pubblicate sui social dalla ditta di onoranze funebri "2Petitta".

Il titolare Felice Petitta citiene a far passare il messaggio alla comunità che «esistono ditte di onoranze funebri che con serietà svolgono il proprio lavoro. In questo periodo il nostro settore è sotto i riflettori della cronaca in maniera molto negativa e questo dispiace. Non siamo tutti uguali e per fortuna aggiungo».