Fase tre dell'emergenza Covid-19: tornano i buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà. Il Comune, infatti, ha attivato il terzo intervento di sostegno attraverso l'erogazione di buoni spesa destinati a nuclei familiari in difficoltà e ha pubblicato il relativo avviso.
Possono presentare la richiesta per ottenere i buoni spesa i cittadini che hanno i requisiti indicati nell'avviso, utilizzando l'apposito modulo scaricabile dal sito Internet del Comune di Ceprano.

Le domande devono essere presentate esclusivamente al protocollo del Comune o trasmesse via Pec, pena l'improcedibilità. Per beneficiare dei buoni spesa da utilizzare presso gli esercizi o le farmacie del territorio, occorre essere residenti a Ceprano, far parte di un nucleo familiare particolarmente esposto agli effetti economici derivanti dall'emergenza sanitaria ed essere pertanto sprovvisti di un'entrata economica, oltre a avere un Isee non superiore a 7.500 euro.

La documentazione relativa all'Isee 2021 deve essere obbligatoriamente allegata alla richiesta. Il Servizio sociale ha la facoltà di valutare ulteriori situazioni di grave disagio per contingenze straordinarie e temporanee. Le somme "una tantum" previste in base alle composizioni dei nuclei familiari sono di 100 euro per un componente, 150 per due, 200 per tre e infine 250 euro per quattro o più componenti. I beneficiari dovranno ritirare personalmente i buoni spesa presso la sede comunale, al piano terra, previo appuntamento da concordare con l'assistente sociale, in modo da evitare assembramenti.

Il sussidio sarà concesso una tantum fino all'esaurimento delle somme disponibili. Il protrarsi dell'emergenza sta mettendo in seria difficoltà i nuclei familiari, che aumentano con il passare del tempo, in quanto le attività economiche sono ormai profondamente in crisi.