Ad un automobilista di Ferentino è stata recapitata da una società privata di recupero crediti, una ingiunzione di pagamento per un paio di sanzioni amministrative, mediante cui si contestava l'eccesso di velocità e la mancata comunicazione dei dati del conducente.

La storia
Particolarmente sorpreso il cittadino si è subito rivolto al Giudice di pace. Per tutto ciò alla fine è emerso un importante riconoscimento che interessa molto probabilmente tanti cittadini, i quali si vedono arrivare ingiunzioni di pagamento e cartelle ingiuste. Il tribunale di Latina ha accolto le ragioni di C.G., giovane imprenditore di Ferentino, che si è visto notificare l'ingiunzione di pagamento relativa a verbali di violazione del codice della strada mai notificati.
L'imprenditore, tramite il proprio legale, l'avvocato Alfredo Frasca, ha quindi proposto querela di falso, impugnando le firme apposte sulle ricevute di notifica e dimostrando in giudizio la sua completa estraneità.
Attraverso l'acquisizione, nel corso del procedimento della perizia calligrafica richiesta dal difensore, il collegio ha potuto appurare la non corrispondenza delle firme.

La sanzione
La vicenda ha inizio nel 2017, quando il ferentinate si è visto notificare giustappunto, da una società di recupero crediti privata, una ingiunzione di pagamento relativa a due sanzioni amministrative, nelle quali si contestava l'eccesso di velocità e la mancata comunicazione dei dati del conducente. Tra interessi e sanzioni la cifra richiesta era lievitata notevolmente. Di conseguenza il ferentinate ha fatto ricorso al Giudice di pace, per la richiesta di annullamento dell'ingiunzione, per mancata notifica dei verbali di accertamento. Inoltre con querela di falso ha disconosciuto le firme apposte sulle ricevute di ritorno delle raccomandate postali relative alla notifica dei verbali, poiché, a suo dire, mai ricevute. In considerazione della querela di falso proposta nel giudizio, il Giudice di pace ha rimesso gli atti al Tribunale di Latina, il quale ha deciso di accogliere la tesi del ricorrente. La tenacia del legale difensore e la sua strategia sono state così premiate.