Avevano una relazione. Forse pensava potesse essere quella giusta, la donna con la quale trascorrere il resto della vita. Invece ha dovuto ricredersi. Quella che pensava potesse essere la donna giusta per lui, è arrivata a derubarlo. Presi soldi, carta di credito e bancomat, con tanto di codici annotati a penna su un foglio e trovati nel portafoglio.

Lei, 47 anni, è finita nei guai per furto, la vittima è un uomo di 70 anni. Entrambi di Ferentino. In un giorno la ferentinate ha così prelevato circa 600 euro. Ma le telecamere dell'istituto bancario hanno incastrato la donna. Dopo la scoperta dell'ammanco e le indagini, si è arrivati a scoprire che la ladra era proprio la donna con cui l'anziano aveva intrecciato una relazione.

I fatti
Il fatto risale ad agosto del 2019 quando il settantenne è andato a casa della donna. Donna con cui aveva una relazione. In quell'occasione, stando alle accuse, la quarantasettenne ha rubato dal portafoglio dell'uomo la carta di credito, il bancomat, 70 euro e il codice delle carte che era annotato su un foglietto e tenuto custodito nel portafoglio. Nello stesso giorno la quarantasettenne ha prelevato circa seicento euro recandosi nello sportello della banca per il prelievo.

La scoperta
Scoperto il furto il ferentinate ha segnalato tutto alle forze dell'ordine che hanno avviato le indagini.
Dalle telecamere di videosorveglianza è emerso che era stata la donna a prelevare i soldi con carte che non erano a lei intestate. È ora accusata di furto.
L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 5 maggio nel tribunale di Frosinone. La quarantasettenne è difesa dall'avvocato Mario Cellitti.