Ieri mattina dopo le 9 un'auto che viaggiava sulla Flacca in direzione sud, nel territorio di Gaeta, si è trovata improvvisamente di fronte un cinghiale, sbucato da uno dei terreni circostanti. L'impatto con l'animale è stato inevitabile.

L'incidente si è verificato al Km 23 nel tratto compreso tra le strutture ricettive "Summit" e "Ninfeo". A bordo di una Citroen Picasso viaggiavano una giovane coppia con al seguito, seduti sul sedile posteriore, due bambini.

Fortunatamente l'urto davvero violento con il cinghiale non ha causato serie conseguenze per tutti loro, usciti illesi. Se la sono cavata con un grosso spavento. Non è andata altrettanto bene al cinghiale morto invece sul colpo. Seri i danni riportati dalla vettura fortemente danneggiata nella parte anteriore.

Sul posto una pattuglia della polizia Locale di Gaeta che ha effettuato i rilievi, disponendo poi la rimozione dell'animale. Solitamente gli incidenti che vedono coinvolti i cinghiali si registrano quando è buio. L'episodio di ieri mattina riporta d'attualità un problema sempre più pressante confermando quanto la presenza di ungulati sia tutt'altro che sporadica nella zona.
C' è chi afferma di aver notato un gruppo di cinghiali scendere dalla collinetta a ridosso dell'area dove è avvenuto l'incidente una settimana fa circa.

L'avvistamento degli stessi animali nella zona era comunque stato segnalato anche da altre persone.
Ormai la loro presenza pure nelle zone marine, causa la fame, è un dato di fatto. Basti pensare a due mesi fa quando a Gianola un giovane alla guida di uno scooter venne investito da un cinghiale e alcuni giorni dopo, venne avvistata una famigliola di ungulati a passeggio per strada.