Dopo la sospensione dell'Aifa di un lotto del vaccino AstraZeneca, l'ormai noto ABV2856 per alcuni eventi avversi, al momento non si registrano reazioni dettate dall'emotività in Ciociaria. Nella giornata di ieri, fa sapere il direttore generale dell'Asl di Frosinone Pierpaola D'Alessandro, non si sono avute né disdette né riduzioni del numero delle prenotazioni dei vaccini.

A ieri sera, intanto, alla Asl di Frosinone sono state fatte 47.765 prenotazioni. Mentre risultano somministrate 45.007 dosi. Giovedì erano 43.448, per cui si registra una crescita in 24 ore di 1.559. Il Lazio è arrivato a quota 648.419 con 22.045 vaccinazioni nelle ultime 24 ore. Le persone con la doppia dose nel Lazio sono 183.083.

In Italia sono 6.381.635 le somministrazioni, mentre le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono1.912.278. Il Lazio rispetto alle dosi consegnate è al 93% di somministrazioni. Le fasce d'età con più vaccinati sono la 80-89 e la 50-59. Sono stati distribuiti 5.202.990 vaccini di Pfizer, 493.000 di Moderna e 1.512.000 di AstraZeneca.

L'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, dal canto suo, informa che «da stanotte (ieri, ndr) a mezzanotte sono già 47.751 gli utenti che si sono prenotati per la vaccinazione anti Covid della fascia 75-74 anni che si sommano con i 56.939 della fascia 76-77anni prenotati già nei giorni precedenti. Le prenotazioni della fascia 79-78 anni sono state 64.939.
Quindi gli over 70 prenotati sono circa 170 mila e lunedì a mezzanotte è previsto l'avvio della prenotazione per la fascia 73-72 anni. Nel contempo abbiamo già vaccinato oltre 220 mila over 80 e oltre 8 mila super vulnerabili. Oggi arriveremo alle 650 mila somministrazioni totali effettuate nel Lazio e sono preoccupato poiché abbiamo un'autonomia delle dosi pari ad una settimana. Ad oggi non conosciamo inoltre l'approvvigiona mento previsto per il mese di aprile ne l'arrivo e le quantità del vaccino Johnson & Johnson».

Sempre D'Amato fa il punto sulle vaccinazioni dai medici di medicina generale: «in costante crescita, raggiunte le 50.000 dosi e sono oltre 2.164 i medici già attivi nella campagna e che hanno ritirato almeno una fiala dei vaccini presso le farmacie delle Asl». A livello totale l'assessore rileva che «viaggiamo ad una media di oltre 20.000 somministrazioni al giorno. Oggi (ieri, ndr) supereremo la quota delle 650.000 vaccinazioni somministrate che rappresentano oltre il 10% della popolazione nel Lazio».

Per quanto riguarda gli over 80, D'Amato aggiunge: «superata la quota delle 220.000 vaccinazioni che rappresentano il 70% delle persone prenotate over 80.
Siamo la regione che ha vaccinato più anziani». Intanto, il commissario prefettizio di Torrice Anna Mancini si muove per agevolare le prenotazione ai vaccini.
Il commissario fa sapere che «la campagna vaccinale rappresenta un passaggio fondamentale nella lotta al virus e per la sicurezza dei soggetti fragili. Il Comune di Torrice, tramite la Protezione civile comunale si attiva a incentivare e sostenere le iscrizioni alla vaccinazione tramite la piattaforma www.salutelazio.it.
I cittadini per avere supporto nella procedura di prenotazione online possono rivolgersi al seguente numero 3382590560».

Da quando Torrice è in zona rossa gli attuali positivi sono comunque scesi da 91 a 55. I contagiati totali sono 295, i deceduti 6 e i guariti 234. A Morolo, invece, i medici di medici generale organizzano una vaccinazione in palestra. Oggi nella palestra della scuola Ernesto Biondi i medici di famiglia Nannucci, Incelli e Nozzolillo procederanno alla vaccinazione per i nati nel 1956 secondo il piano regionale. Si richiede di prendere contatto con i medici di famiglia vista anche la limitata disponibilità di dosi.