È record di tamponi in Ciociaria. I 2.820 di ieri sono un dato mai raggiunto finora. Un dato che porta un sensibile abbassamento del tasso di positività, sceso al 9%, e per la prima volta in singola cifra dal 16 febbraio. Ma un dato che rivela l'intenzione di individuare il maggior numero possibile di positivi e isolarli quanto prima. Tuttavia, l'altra faccia della medaglia è  rappresentata da un numero ancora elevato di positivi, 256, e da tre decessi. Ci sono, però, 143 guariti.

Il bollettino
Il martedì porta, come di consueto, un innalzamento del numero di positivi dopo la tregua del lunedì. E infatti, a  parte il dato dell'altro ieri (154), è la sesta volta in una settimana che si superano i 240 contagi quotidiani. Un numero che porta la media di questa settimana a 205, poco sotto i 226,71 con cui si è chiusa la precedente che, pure, dopo due giorni, era a 133,5 ma con 1.422 tamponi in meno rispetto a quelli delle ultime 48 ore. I nuovi positivi arrivano, come spesso sta accadendo da un po' di tempo a questa parte, da cinque comuni, ovvero da Alatri, prima con 36, quindi a seguire da Veroli con 23, Frosinone con 19, Monte San Giovanni Campano e Sora con 18, Isola del Liri con 14. Poi Ferentino 12, Villa Santa Lucia 11, Ceccano 10, Arpino 9, Boville Ernica, Patrica e Torrice 7, Castelliri 6, Anagni 5, Alvito e Fontechiari 4, Cassino, Castrocielo, Pescosolido, Ripi e Vallecorsa 3, Amaseno, Ceprano, Cervaro, Coreno Ausonio, Fumone, Pofi, Pontecorvo, San Donato Val di Comino, Sant'Andrea sul Garigliano, Vallerotonda 2, infine, Aquino, Campoli Appennino, Fiuggi, Fontana Liri, Morolo, Piedimonre San Germano, Pignataro Iteramna, Roccasecca, San Giorgio a Liri e Villa Latina 1.

Dai numeri emerge la ripresa dei contagi nella prima zona rossa della provincia, quella di Torrice, che, alla soglia delle due settimane dalla istituzione, registra con 7 il valore più alto dal 21 febbraio quando furono 10. Dai numeri di marzo emerge allora che Alatri ha 252 contagi, Frosinone 212, Veroli 153, Monte San Giovanni Campano 149 e Sora 102. Negli ultimi sette giorni rispetto a quelli precedenti Alatri cresce da 99 a 223, Frosinone da 146 a 179, Veroli da 98 a 128, mentre Monte San Giovanni Campano scende da 176 a 136.
Da segnalare la crescita di altri grandi centri quali Ceccano da 18 a 68, Ferentino da 16 a 62 e Isola del Liri da 51 a 85.

I decessi
Sono tre le vittime comunicate nella giornata di ieri. Si tratta di una donna di 88 anni residente a Torrice, di un uomo di 96 anni residente a Vallecorsa e di un uomo di 63 anni residente ad Esperia. In settimana si contano già sei vittime. Le precedenti, invece, si erano chiuse a 19 e 22. In totale ora sono 437.

Il tasso e i guariti
Cala, in virtù dell'elevato numero dei tamponi, l'indice di positività, ieri al 9,07% e in discesa dal 23,02% del bollettino precedente, secondo valore peggiore del 2021. I 2.820 tamponi eseguiti sono il segno che la Asl di Frosinone sta accelerando sul tracciamento in un contesto difficile con i numeri dell'emergenza costantemente in ascesa. Intanto si registrano altri 143 guariti. A marzo si sono negativizzati in 1.070.