«Diminuiscono i decessi e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 4%. I casi a Roma città sono a quota 600». È il bilancio dell'assessore Alessio D'Amato della situazione Covid nel Lazio.

Spiega l'assessore: «Su quasi 14.000 tamponi nel Lazio (-2.154) e oltre 25.000 antigenici per un totale di 39.000 test, si registrano 1.563 casi positivi (+38), 13 decessi (-6) e 943 guariti. Nella Asl Roma 1 sono 227 i casi nelle ultime 24 ore. Un caso è un ricovero. Si registrano quattro decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 321 i casi. Sono centodiciotto i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 93 i casi. Nella Asl Roma 4 sono 132 i casi. Nella Asl Roma 5 sono 120 i casi. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 150 i casi. Nelle province si registrano 520 casi e cinque decessi.

Nella Asl di Latina sono 148 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 65 e 96 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 291 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 71 e 80 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 49 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 76 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 32 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto», conclude D'Amato.