I carabinieri di Ceprano hanno denunciato per truffa un uomo di 49 anni residente nella provincia di Pescara, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. L'indagine dei militari è partita dalla denuncia presentata da un sessantenne di Ceprano.
L'uomo abruzzese aveva pubblicato su Facebook un annuncio per la vendita di una caldaia a pellet inducendo il cepranese a versargli con un bonifico bancario 730 euro.

Una volta ricevuta la somma, però, oltre a non consegnare la caldaia il finto venditore si è reso irreperibile. I militari lo hanno rintracciato e denunciato. Carabinieri di Ceprano impegnati anche nell'arresto di un ventiquattrenne originario del Mali: il giovane era già ai domiciliari ma ha violato ripetutamente la misura. Così, su ordine della procura della Repubblica di Cassino, è finito in carcere.