La Casilina ad alto rischio è sotto la lente d'ingrandimento. Troppi incidenti stradali finanche mortali. Proprio in questi giorni il tratto di Casilina da nord a sud, che attraversa il territorio di Ferentino, è stato ispezionato da Anas oltre che dai carabinieri, evidentemente per porre rimedi.
Sono attenzionati i punti sensibili laddove intervenire prima possibile con la messa in sicurezza.

Il pericolo quotidiano balza agli occhi negli ingressi principali alla città e in un paio di tratti di via Casilina nord, tra i km 68-69 e 70-71. Occhio soprattutto all'accesso nord, dove è prevista una rotatoria e dove poco tempo fa, in seguito all'ennesimo scontro tra veicoli, purtroppo è deceduta una bambina di Anagni di dieci anni. L'incidente mortale è avvenuto a novembre dello scorso anno.
Fa paura il bivio così com'è, soprattutto a sera. Ancora nessun segnale del cantiere. Tuttavia è stato approvato il nuovo progetto definitivo ed è prossima la gara d'appalto.

L'intervento
Entro l'estate dovrebbero iniziare i lavori. Se tutto filerà liscio, il nuovo rondò sarà completato entro il 2022. L'importo complessivo dei lavori è 1.786.911,13 euro. L'opera, inserita nel programma triennale delle opere pubbliche 2020-2022, risulta finanziata per 545.000 euro con finanziamento regionale e per 1.241.911,13 con mutuo concesso dalla Cassa depositi e prestiti.
Sono già stati acquisiti i vari pareri favorevoli fra cui quello della Regione Lazio. In seguito alle osservazioni di Anas, il Comune ha dovuto rimodulare il progetto, con l'eliminazione di un quinto ramo di immissione e di uscita nella rotatoria previsto in precedenza, pertanto l'Utc ha redatto il progetto finale.

Si attende la gara quindi, con il metodo dell'affidamento mediante procedura aperta.
Il criterio di aggiudicazione, come si evince dalla determina municipale, è quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa, applicando il metodo aggregativo-compensatore sulla base degli elementi di valutazione, che saranno resi noti nel disciplinare di gara. La Provincia di Frosinone, stazione unica appaltante (SUA), provvederà all'espletamento della gara d'appalto autonomamente, utilizzando la propria piattaforma telematica.