Vendeva pellet on-line ma la società attraverso la quale lo faceva non ne sapeva nulla. Né, ovviamente, il pellet esisteva davvero. A presentare una circostanziata denuncia è stato un uomo di 68 anni di Pontecorvo che avrebbe acquistato su internet una fornitura di pellet da una ditta che, in realtà, nulla sapeva dell'accodo. Sono stati i carabinieri di Pontecorvo, guidati dal capitano Nicolai, a rintracciare il falso venditore, ora nei guai per truffa e sostituzione di persona.

Dalle indagini svolte dai militari sarebbe emerso che il ventunenne di Messina, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, dopo aver creato un sito internet utilizzando i riferimento societari di una ditta risultata estranea ai fatti, ha pubblicizzato la vendita di pellet inducendo così il pontecorvese a versare su un conto corrente a lui intestato la somma di 750 euro per l'acquisto. Una volta ricevuta la somma richiesta si rendeva irreperibile senza mai consegnare la merce.