La cattiva abitudine di gettare i rifiuti si conferma un fenomeno a cui è difficile porre fine. Niente da fare.
Si continua. Senza alcun limite. Le piazzole di sosta della superstrada Sora-Ferentino continuano ad essere il "deposito" di rifiuti abbandonati dai soliti incivili.

In bella vista in alcuni punti sono tornate le buste e sacchi pieni di rifiuti, carta, plastica. Gli addetti ai lavori ripuliscono, tolgono il materiale abbandonato. Ma non passano neanche settimane che il degrado si ripresenta. Ogni giorno la stessa storia.

Invece di differenziare, molti cittadini preferiscono riempire l'auto di buste e sacchi di rifiuti, raggiungere la superstrada e lanciare, in molti casi direttamente dal finestrino, l'immondizia.

Ogni giorno lo scempio aumenta sempre più, come aumentano anche la rabbia e il malcontento per una situazione diventata insostenibile. Forte l'appello degli automobilisti, quelli civili: «Installate le telecamere.
Fermate il degrado». Purtroppo non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. E le immagini di quelle buste, in particolare nei tratti tra Alatri e Ferentino, riempiono anche i social. Inevitabile, anche in questo caso, le polemiche di chi condanna l'abbandono dei rifiuti.

Gli interventi
Diversi gli interventi di bonifica degli operai, ma come detto, poco dopo le aree tornano ad essere deturpate.
E le buste che aumentano di giorno in giorno ne sono la conferma. La conferma che l'inciviltà continua e il biglietto da visita non è dei migliori per chi percorre la Ss 214 per raggiungere siti turistici e bellezze della Ciociaria, tra cui l'abbazia di Casamari, il borgo di Boville Ernica, Isola del Liri con la sua cascata, per citarne alcuni.