Un numero sempre maggiore che fa temere. I contagi a Coreno Ausonio continuano a salire e attualmente sono ben ventidue i casi di accertata positività. Dieci i nuovi positivi all'esito del tampone molecolare. A diffondere i dati e a invitare tutti alla massima prudenza è il sindaco di Coreno Ausonio Simone Costanzo che non tradisce una preoccupazione per quello che sta accadendo e ieri ha emanato un'ordinanza che blinda il fine settimana, per evitare incontri e assembramenti.

Nel paese è vietato stazionare nel parco pubblico e in viale della Libertà, ma anche nella piazza principale, piazza Umberto I, nella villetta adiacente dalle sedici alle ventidue, ora in cui scatta comunque il lockdown, per tutto il fine settimana. È inoltre chiuso l'ex campo da basket in via don Giuseppe Lavalle.

«A oggi, dalle notizie in mio possesso, a Coreno il numero di positivi è pari a un totale di 22, con 10 nuovi casi accertati al molecolare e nessuna negativizzazione, negli ultimi giorni. Nessuno di loro ha sintomi gravissimi e sono tutti in isolamento domiciliare e hanno fornito tutte le informazioni utili all'Asl per il tracciamento previsto dei contatti, che purtroppo riguarda molte persone. Rivolgo loro i migliori auguri di una pronta guarigione, abbracciandoli fraternamente.
Stiamo svolgendo la raccolta dedicata dei rifiuti, come previsto, e cercando di fornire tutta l'assistenza possibile in questi casi. Pertanto invito nuovamente tutti a stare attentissimi. Questo virus è subdolo e temibile.
Il momento è delicato. Supereremo questo momento solo se non sottovalutiamo la situazione e solo se rispettiamo le regole. Forza».

Ad Ausonia
Il vicino comune di Ausonia, intanto, piange la quarta vittima del Coronavirus. È il sindaco Benedetto Cardillo ad esprimere il dolore per la perdita di un anziano di ottantaquattro anni, che da diversi giorni stava combattendo contro il virus.