Un sospiro di sollievo. Questo è accaduto da parte di oltre duecento famiglie e alunni che frequentano la primaria "Luigi Ceci" del Primo Comprensivo diretto dalla dirigente Rossella Veglianti. Infatti su oltre 230 test effettuati dal personale dell'Asl nei locali dell'ex "Alighieri", nella giornata del 24 febbraio con i risultati arrivati ieri, soltanto un alunno è risultato positivo. E da come si temeva, visti alcuni casi che nei giorni precedenti erano stati scoperti all'interno di alcune classi della primaria del Primo Comprensivo, creando anche un allarmismo generale, l'esito si può considerare più che eccellente.

E nel frattempo per l'intera giornata di ieri è stata svolta la sanificazione dell'intero edificio da parte della società "Risto Da" specializzata nel settore. Ovviamente la notizia è stata accolta con grande soddisfazione, dalla dirigenza, dai docenti, famiglie, Comune e Asl, facendo contestualmente tutti gli auguri di pronta guarigione all'alunno risultato positivo come a auelli dei giorni scorsi.

L'intervento di Morini
Sull'esito dei test immediato l'intervento del primo cittadino Giuseppe Morini. «Sono soddisfatto per come sono andate le cose - inizia - Tutto è andato per il meglio. Per questo debbo ringraziare la dottoressa Rossella Veglianti dirigente scolastico, il personale docente, Ata e tutti i suoi collaboratori, la Asl di Frosinone e i miei collaboratori, con in testa l'assessore Tommasina Raponi». «Un lavoro di squadra - sottolinea - che ha permesso di svolgere tutto senza problemi e con il massimo dell'organizzazione. Un grazie particolare alle famiglie che hanno compreso a pieno l'importanza dell'iniziativa e hanno aderito in massa».

«Infine, il risultato dello screening, che sicuramente già conoscete - conclude - ci rasserena molto e spero che sia anche maggiore la tranquillità delle famiglie. Una ditta specializzata incaricata dal comune, sta effettuando la sanificazione completa dei locali, resasi necessaria a seguito dell'accesso massiccio di estranei nella struttura. Lunedì i ragazzi potranno tornare a scuola in tutta sicurezza. Mi raccomando però, continuiamo a tenere alta la guardia e a rispettare rigorosamente le misure di prevenzione».